Greenpeace dice NO agli OGM

Entra in azioneEntra in azione
Prodotti etichettati OGMProdotti etichettati OGM
Greenpeace e gli OGMGreenpeace e gli Ogm
Caccia al cibo OGMLa MV Esperanza
Cosa sono gli ogmCosa sono gli ogm
La nuova normativaLa nuova normativa
Torna alla pagina inizialeTorna alla pagina iniziale
La moratoria europea sugli ogmLa moratoria europea sugli ogm
G.O.D.O.G.O.D.O.
La situazione degli ogm nel mondoLa situazione degli ogm nel mondo
F.A.Q. - Domande FrequentiF.A.Q. - Domande Frequenti
ApprofondimentiApprofondimenti
GlossarioGlossario
Torna alla pagina inizialeTorna alla pagina iniziale

L’ MV Esperanza, inaugurata nel Febbraio 2002, è l’ultima e la più grande imbarcazione della flotta di Greenpeace. Ha rimpiazzato l’ MV Greenpeace, oramai ritirata. L’ Esperanza è stata costruita a Gdansk, in Polonia, nel 1984 ed è stata una delle 14 imbarcazioni commissionate dal Governo Russo ed usate dalla Marina Russa come navi da guerra a Murmansk. Una mancanza di fondi ne ha causato l’inutilizzo per alcuni anni alla fine degli anni ’90, poi è stata venduta un paio di volte, lavorando alla fine in Norvegia come nave merci.

Con una lunghezza di 72 metri ed una velocità massima di 18 nodi, la nave è ideale per lavori veloci e di lungo raggio. La caratteristica di nave da ghiaccio la rende idonea anche a lavorare nelle regioni polari. Ci sono voluti molti mesi per risistemare la nave, rendendola il più possibile rispettosa della natura.

I miglioramenti includono:

La rimozione o il contenimento in sicurezza di tutto l’amianto; Messa a punto di uno speciale sistema di alimentazione per evitare possibili perdite; Equipaggiamento con nuovi e più efficienti motori diesel; Riciclaggio a bordo delle acque di scarico, lasciando che solo le acque pulite siano scaricate all’esterno; Vernice senza TBT usata per la chiglia; Un sistema di rafreddamento e di condizionamento a base di ammoniaca per non influenzare i cambiamenti climatici e per non danneggiare l’ozono, riducendo le emissioni di gas Freon – è la prima nave olandese ad essere equipaggiata in questo modo-. Un sistema di propulsione rispettoso dell’ambiente ed economicamente efficiente per ridurre le emissioni di CO2.

In più è stata dotata con l’equipaggiamento operativo standard di Greenpeace. E’ stata aggiunta anche una nuova piattaforma per gli elicotteri e una speciale gru per mettere in acqua i gommoni. L’ MV Esperanza navigherà per tutto un anno, lavorando in alcune delle più remote regioni del mondo e può contare su un sistema di comunicazione estremamente avanzato, che non solo può tenere il contatto con i campainers a terra ma che può anche trasmettere in tutto il mondo materiale fotografico e video. Un equipaggio di 12-16 persone lavorerà sull’ Esperanza, ma questa può contenere a bordo fino a 48 persone. Il nome dell’ MV Esperanza è stato scelto dai sostenitori di Greenpeace con un sondaggio on line sul sito.